grest 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da parroco   
Giovedì 07 Luglio 2016 18:54

GR.EST. 2016

Penso abbiate sentito parlare di Grest se così non fosse proverò in poche righe a spiegare che cos’è: La parola Grest sta per Gruppo Estivo o anche Grande Estate.

Il Grest è… come definirlo??

Un’esperienza che si svolge nel primo periodo dell’estate, è un momento di crescita rivolto ai ragazzi e ai bambini delle elementari e delle medie che, insieme ai parroci e a un gruppo di animatori, promuove un esperienza significativa di vita e di amicizia insieme a Gesù.
Un significato che non può essere facilmente spiegato ma deve essere per forza vissuto…!!!

 

 

 

 

 


Approda in Madrice il Gr.Est 2016. I 78 animatori si sono preparati all’evento con una “struggente” veglia notturna radunati attorno al Santissimo. Bellissimi momenti di spiritualità intessuti di commozione e intensa partecipazione. Domenica 3 luglio hanno poi ricevuto dal parroco Mons. Antonino Massaro il mandato durante la Messa della sera. Le porte del Gr.Est si spalancheranno, ai 130 bambini iscritti, domenica 10 luglio con la divisione in squadre e la Messa di apertura. Lunedì 11, sul sagrato della Chiesa Madre, al via le molteplici attività previste: ore 9.00 raduno, alzabandiera, preghiera mattutina, laboratori di canto,ballo,teatro,attività manuali, scenetta degli animatori sul tema di quest’anno “PerDiQua” metafora del cammino del popoli di Israele attraverso il deserto fino alla Terra Promessa. Immancabili i giochi alla Villa Comunale e le attività sportive pomeridiane al campetto parrocchiale. Ricchissimo di appuntamenti il “Carnet” serale: cineforum, serata danzante, la notte delle stelle con osservatorio astronomico, la paninata, l’anguriata, la rappresentazione teatrale de “Il Piccolo Principe” che vede protagonisti “piccoli attori”…

Da non dimenticare la coinvolgente caccia al Tesoro che prende spunto dal Giubileo della Misericordia. A tal proposito è previsto il Giubileo dei partecipanti e delle famiglie, domenica 17 luglio, con il passaggio attraverso la porta Santa.

La merenda mattutina, per tutta la durata del Gr.Est, sarà curata dalle mamme che con entusiasmo hanno dato la propria disponibilità. L’aria che si respira è di festa, di allegria e di gioiosa condivisione. Tante sono le aspettative ma, al di là di esse, ognuno sa che, vada come vada, la vita personale ne uscirà fuori più arricchita e, indubbiamente, più popolata di nuovi volti, numerosi cuori e calorose mani che si stringono attorno ad un comune sentire.

 

Domenica 24 luglio alle ore 19.30 nel sagrato della chiesa madre la conclusione del Grest con la messa e lo spettacolo finale animato dai bambini e dagli animatori.

 

PARROCCHIA S. NOCOLO' DI BARI

CHIESA MADRE SANTO STEFANO QUISQUINA

 

 


Nella ricorrenza del 25° anniversario della benedizione e inaugurazione della chiesa di San Calogero, piccolo gioiello posto sulla montagna, il 6 agosto prossimo ricorderemo questo avvenimento al "pizzo" con un messa presieduta da Mons. Ignazio Zambito vescovo di Patti alle ore 18.30.

 

A quota 967 metri sul livello del mare, sul pizzo del Monte San Calogero, sorge invece una chiesetta del Cinquecento, raggiungibile attraverso un sentiero nel bosco, che si erge in un silenzioso punto panoramico che le dona particolari suggestioni. E’ la Chiesa di San Calogero, che custodisce al suo interno un busto di bronzo del Santo ed un altare con un bassorilievo che raffigura San Calogero che guarda la montagna. Un arco chiude il presbiterio con la statua mentre nelle cappelle laterali si possono ammirare due tele di Francesco Sarullo: San Calogero che abbraccia il cervo colpito dal cacciatore e San Calogero in preghiera. Si tratta di un piccolo gioiello arroccato sulla montagna da cui si può ammirare il bellissimo panorama che abbraccia la valle sottostante fino alla catena di montagne che culminano con il Monte Cammarata.


Restaurata negli Anni Novanta, la Chiesa di San Calogero si offre agli occhi del visitatore con un campanile che si staglia nel cielo azzurro ed un portale sormontato da un rosone: realizzata con muratura in pietra possiede un altare esterno al lato per le funzioni all’aperto. E’ meta di diverse escursioni e anche di molti pellegrinaggi, essendo gli abitanti di Santo Stefano e dei numerosi paesi limitrofi molto devoti al santo, tanto che nel giorno della sua celebrazione, il 17 giugno, viene organizzata una sentita processione seguita da una festa alla quale partecipano in molti dai comuni vicini.

Ultimo aggiornamento Sabato 23 Luglio 2016 09:15
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 42

Copyright © 2011 www.chiesamadresantostefanoquisquina.it - Credits: Giovanni Gaetani Liseo.

Giubileo della Misericordia 2016 Giubileo della Misericordia 2016.